giovedì 27 novembre 2014

Tv, Miriam Leone per i "Delitti" di Rai Fiction in Piemonte


Sarà Miriam Leone, secondo le indiscrezioni, la protagonista femminile della serie realizzata dalla Fremantle Media per Rai Fiction dal titolo "Delitti in famiglia" che sarà girata in Piemonte.
Miriam Leone in sala tra i protagonisti del film "La scuola più bella del mondo" di Luca Miniero è anche nel cast del nuovo film di Massimo Gaudioso dal titolo "La grande seduzione" che uscirà nel 2015. Per la televisione andranno in onda nel 2015 due serie che la vedono tra i protagonisti : "La dama velata" di Carmine Elia per Rai Fiction e "1992" la serie ambientata ai tempi di Tangentopoli firmata Sky.

Fonte: http://www.askanews.it/

giovedì 16 ottobre 2014

Miriam su "Luxury files magazine"

Miriam e l'attore Ernesto D'Argenio sono protagonisti di un servizio fotografico di Fulvio Mariani per il numero autunnale di "Luxury files magazine".

Il magazine si può sfogliare e acquistare online qui: http://www.luxuryfiles.it/en/magazine/AUTUMN-2014-11

sabato 11 ottobre 2014

Miriam Leone per Save the Children

Palloncino rosso alla mano, Miriam Leone è tra i testimonial che stanno prestando la loro immagine a Save the Children per il rilancio della campagna Every One, ripartita ieri con attività di informazione e sensibilizzazione e una nuova raccolta fondi per arginare la mortalità infantile nel mondo.



Dal 1990 ad oggi, ben 223 milioni di bambini hanno perso la vita per malattie curabili con accorgimenti semplici come l'uso di sapone, zanzariere o cappellini, ma anche a causa delle precarie condizioni di vita e della giovane età delle madri. Una situazione fotografata per la prima volta nel nuovo rapporto di Save the Children Nati per morire. Indice di rischio mortalità mamma-bambino. La giovane età materna è uno dei principali fattori di rischio: su oltre 7 milioni di adolescenti (15-19 anni) che ogni anno diventano madri, 70.000 di loro perdono la vita mentre ne mettono al mondo una; ma determinante è anche la malnutrizione materna che può incidere sullo sviluppo fisico e cognitivo del bambino, il mancato accesso alle cure prenatali della puerpera con il rischio di non vedere curate eventuali infezioni, il basso livello di scolarizzazione e il reddito della madre. La Somalia è il paese all'ultimo posto del nuovo Indice di rischio mortalità mamma-bambino con i peggiori valori in tutti gli indicatori presi in esame e, non a caso, la nazione con i tassi di mortalità infantile più elevati del mondo: pari a 180 decessi ogni 1.000 nati vivi, a fronte di 3,7 della Danimarca, al primo posto in classifica. L'Italia si colloca al 19esimo nella zona verde dell'Indice, fra i paesi con bassi livelli di rischio mortalità mamma-figlio e dunque maggiori garanzie di benessere per i nascituri e i neonati.

How to: dal 9 ottobre fino al 2 novembre, è attivo il numero unico solidale 45508 grazie al quale tutti potranno contribuire inviando un sms da 2 euro dai cellulari TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce e Noverca, oppure donando 2 o 5 euro chiamando lo stesso numero da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb. I fondi raccolti in Italia saranno destinati alla realizzazione di progetti in Egitto, Etiopia, Malawi, Mozambico, Egitto, India, Nepal e Pakistan.
Inoltre, sarà possibile provare l'esperienza di essere operatore di Save the Children per un giorno visitando il Villaggio Every One a Roma (9-19 ottobre), a Bari (24 ottobre-2 novembre) e a Milano (11-16 novembre).

Fonte: http://www.marieclaire.it/

sabato 4 ottobre 2014

Miriam Leone: «Anche brutti va bene»

Al cinema la vedremo tra due sex symbol come Bova e Argentero. Ma per lei, che sei anni fa fu eletta Miss Italia, l’aspetto fisico ha scarsa importanza. Anche se poi, a ripensarci: «Oddio, come ho fatto?»
Dice: «Sono figlia di una soap opera. Mio papà insegnava, si è innamorato di una studentessa appena maggiorenne, l’ha sposata e siamo nati io e mio fratello Sergio». La soap opera però non è finita con il matrimonio dei genitori. Perché Miriam Leone da Catania – lo stesso nome di battesimo, con una «y» in meno, dell’attrice Catania moglie di Argentero – qualche tempo fa è stata data come la nuova fiamma di Luca.

In realtà, più che di sesso si trattava di set: hanno girato insieme Fratelli unici, che esce al cinema il 2 ottobre, e di cui è protagonista anche Raoul Bova. Nel frattempo però, Miriam deve smentire un altro gossip circolante, ossia che il suo vero amore – quello con Davide Dileo, altrimenti noto come Boosta dei Subsonica – sia finito: «Ci amiamo da tre anni e mezzo, viviamo insieme, fra la sua città, Torino, e Roma, quando lui è in tour appena posso lo raggiungo. È la storia più importante della mia vita».

Storia nata sotto i riflettori e gli occhi di 13 mila persone: tante hanno assistito al loro primo incontro durante un concerto ad Assago dei Subsonica, con lui che l’adocchiava dal palco mentre gli spot inquadravano il parterre e lei che, dopo aver inutilmente tentato di defilarsi a fine serata, lo incontrava e da quel momento non lo mollava più.

Ventinove anni, struccata sotto il sole romano che le illumina i capelli appena accorciati e gli occhi verdi trasparenti: Miriam è una Miss Italia – anno 2008 – molto bella ma anche molto acqua e sapone, per niente appariscente (anni fa, passeggiando in stazione con un’altra Miss Italia, Denny Mendez, ho capito quanto possa essere devastante e magnetica una certa bellezza).

È anche una ragazza che dei gossip si fa grandi risate. Salvo poi ridiventare seria quando le chiedi che rapporto abbia con le due bambine figlie di Boosta e Fernanda Lessa, «un tema troppo delicato per parlarne, non sarebbe giusto».

Un altro tema «delicato» è la domanda: in Fratelli unici ha lavorato con Argentero e Bova, chi è il più bello? In risposta, solo: «In Luca avverti subito la vitalità, con Raoul ci vogliono un paio di giorni, ma alla fine sono entrambi dei gran giocherelloni. Io con i maschi non ho mai avuto un atteggiamento seduttivo ma da compagna di banco, insieme ci siamo divertiti. E poi la bellezza maschile non mi colpisce più di tanto, in passato sono stata con uomini brutti. Oddio, quando ci penso mi chiedo come ho potuto».

L'intervista completa sul numero 39 di Vanity Fair in edicola da giovedì 2 ottobre 2014.

Fonte: http://www.vanityfair.it/

martedì 30 settembre 2014

Fratelli unici, su Yahoo live chat con Luca Argentero, Miriam Leone e Carolina Crescentini

Mercoledì 1º ottobre, dalle 16.30 alle 17.30, Luca Argentero, Miriam Leone e Carolina Crescentini visiteranno gli uffici di Yahoo, a Milano, per presentare in anterpima Fratelli unici. I tre attori, protagonisti insieme a Raoul Bova del nuovo film del regista Alessio Maria Federici, si metteranno a disposizione dei nostri lettori rispondendo alle domande che giungeranno in diretta nel corso della live chat in programma.

Potete inviare le vostre domande qui: https://it.cinema.yahoo.com/fratelli-unici/chat/ o su Twitter con l'hastag #FratelliUniciLiveChat

La chiacchierata precederà l'uscita in sala di Fratelli unici, prevista per giovedì 2 ottobre. Non mancate!

Fonte: https://it.cinema.yahoo.com/

lunedì 29 settembre 2014

“Fratelli Unici” in anteprima su MTV

Il 2 ottobre alle 21.10 su MTV (canale 8 DTT e 121 SKY HD) andranno in onda alcuni minuti estratti in esclusiva dal film “Fratelli Unici“, la nuova commedia romantica con Raul Bova, Luca Argentero, Carolina Crescentini e Miriam Leone.

Il film, diretto da Alessio Maria Federici, racconta la storia di Pietro (Raoul Bova), un uomo affermato che non sa più come si ama, e Francesco (Luca Argentero), un eterno ragazzino che non ha mai amato. Sono fratelli, ma hanno passato tutta la vita a desiderare di essere figli unici.
Un incidente fa perdere completamente la memoria a Pietro: ora è come un bambino. La sua ex moglie Giulia (Carolina Crescentini) sta per risposarsi e non ne vuole sapere di lui, così Francesco è costretto a portarselo a casa e, per la prima volta, a fare la parte dell’adulto.
Ha inizio una folle convivenza le cui punte tragicomiche si svolgono davanti agli occhi di Sofia (Miriam Leone), la vicina di casa giovane, bella ma soprattutto irritata dalla superficialità di maschio alfa con la quale Francesco cerca di rieducare il fratello.
Per lei “l’amore è l’unica cosa che non dipende dai punti di vista“, mentre per Francesco il punto di vista è uno solo: l’amore non esiste…
Ma il giorno in cui Pietro, uscendo di casa, incontra lo sguardo di una ragazza che gli fa battere il cuore, scopriremo che anche quando si è dimenticato tutto, non si può dimenticare chi si è amato veramente.

Fonte: http://cinema.mtv.it/

lunedì 22 settembre 2014

Miriam alla Milan Fashion Week

Miriam ieri sera ha partecipato alla Milan Fashion Week Womenswear Spring/Summer 2015 in occasione del Fashion Show di "Anteprima" facendosi immortalare sia con la creatrice del marchio Izumi Ogino che con l'attrice e modella Catrinel Marlon.

Tutte le foto dell'evento le potete trovare nella nostra gallery: Eventi 2013/2014